Filosofia, bioetica, laicità e fine vita

Giovanni Fornero

Giovanni Fornero, filosofo e saggista, è coautore manuali di storia della filosofia che costituiscono degli autentici best seller e autore di saggi su problematiche teoriche e filosofiche attinenti alla bioetica, alla laicità e al fine vita.

Allievo e continuatore dell’opera di Nicola Abbagnano, ha curato per la Utet l'aggiornamento di quei classici della storiografia italiana e internazionale che sono la Storia della filosofia (1991-1994) e il Dizionario di filosofia (1998).

Per Paravia-Pearson ha curato innumerevoli manuali di storia della filosofia e condiretto le collane «Sentieri della filosofia» e «Sentieri della pedagogia». Per Bruno Mondadori ha diretto con Gianni Vattimo la collana «I fili del pensiero» e ha pubblicato, con Salvatore Tassinari, un'opera di ampio respiro sul pensiero del secolo scorso: Le filosofie del Novecento (2002).

In seguito Fornero – studioso dai molteplici interessi – si è concentrato su tematiche relative alla bioetica e alla laicità. Da alcuni anni si occupa sistematicamente delle questioni filosofico giuridiche concernenti il fine vita.

Il primo libro di Fornero interamente dedicato alla bioetica è Bioetica cattolica e bioetica laica (B. Mondadori, Milano 2005; nuova edizione ampliata, 2009). In tale lavoro, che ha suscitato un ampio dibattito fra gli studiosi, egli procede a un esame comparato del paradigma bioetico cattolico ufficiale e di quello laico-secolare.

Giovanni Fornero

In Laicità debole e laicità forte. Il contributo della bioetica al dibattito sulla laicità (B. Mondadori, Milano 2008) muovendo dalla bioetica e dai suoi dibattiti interni elabora una "filosofia della laicità" volta a valorizzare in modo nuovo l'aspetto sostanziale e non solo metodologico dell'essere laici.

In Laici e cattolici in bioetica: storia e teoria di un confronto (Le Lettere, Firenze 2012), con un saggio di Maurizio Mori, Fornero discute la nuova fase del dibattito sui concetti di bioetica cattolica e bioetica laica. Preceduto da un inquadramento storico generale, il libro si conclude con un'ampia panoramica delle ipotesi di superamento dei contrasti bioetici fra cattolici e laici.

In un successivo originale lavoro, Indisponibilità e disponibilità della vita: una difesa filosofico giuridica del suicidio assistito e dell'eutanasia volontaria (Utet, 2020), Fornero affronta in modo organico una serie di questioni giusfilosofiche riguardanti il cruciale – e attualissimo – tema del diritto di morire e del fine vita.

Nel recente Il diritto di andarsene. Filosofia e diritto del fine vita tra presente e futuro (Utet, 2023), che costituisce la continuazione e il completamento del volume precedente, prende in considerazione non solo le questioni attualmente più dibattute del fine vita, ma anche una serie di tematiche "avveniristiche". Come, ad esempio, le alternative alla morte medicalmente assistita e le questioni connesse alla stanchezza di vivere degli anziani.